MADRI NELLA CRISI INCATENATE AL GATE EXPO 2015 -foto, video-

Milano -

“E’ solo l’inizio! Le Istituzioni devono farsi carico della nostra situazione!”.


E’ l’urlo delle Madri nella Crisi, il gruppo di cento donne precarie che hanno perso il posto di lavoro al Policlinico di Milano, a seguito di un concorso che non ha tenuto conto della professionalità acquisita nel loro rapporto di lavoro ultradecennale nella struttura ospedaliera milanese.

 

 

“Stamattina abbiamo deciso di incatenarci al Gate di EXPO 2015, l’evento grazie al quale i soldi che vengono tagliati alle pubbliche amministrazioni, finiscono nelle tasche del malaffare e dei corrotti. Chiediamo che il Prefetto si occupi della nostra situazione e convochi urgentemente un tavolo con gli assessori regionali Mantovani e Cantù e quelli comunali Majorino e Tajani”

 

Permane anche l’occupazione del tetto al Policlinico da dove stamattina si è tenuto un collegamento in diretta con la trasmissione di RAI3 Agorà.

 

 

 

 

Tutte le notizie sul sito USB Lombardia:

lombardia.usb.it


e su facebook:

www.facebook.com/madrinellacrisi

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati