USB Scuola: nessuno tocchi gli studenti, venerdì 18 scioperiamo e scendiamo in piazza contro gli stage della morte e a sostegno della libertà di espressione

Nazionale -

USB Scuola denuncia la ripresa di un clima di tensione intorno alle manifestazioni studentesche indette per venerdì 18 febbraio.

La spinta alla partecipazione è molto grande, l'abbraccio mortale dei cosiddetti Stati generali della scuola che si terranno nel fine settimana - un pasticcio consociativo dal quale usciranno proposte di finta modernizzazione della scuola e di nuovi percorsi formazione-lavoro - non basta più al Governo e a tutti gli apparati sindacali, studenteschi e mediatici. Serve di nuovo parlare di infiltrazioni, di violenti, di pericolo.

USB Scuola, con lo sciopero di venerdì 18:

  • ribadisce il suo sostegno alla legittima rabbia per la morte in meno di un mese di Giuseppe Lenoci e Lorenzo Parelli, due studenti dei Centri di Formazione Professionale;
  • rinnova la richiesta di dimissioni del ministro Bianchi;
  • respinge al mittente il clima di innalzamento della tensione alimentato dalla ministra Lamorgese.

USB Scuola invita tutti a scendere in piazza venerdì 18 febbraio in difesa e a sostegno delle libertà di manifestazione e di espressione studentesche!

USB Scuola

17-2-2022

Per approfondire: Comparto istruzione e ricerca - settore scuola: azione di sciopero per il 18 febbraio 2022 indetta da USB PI Scuola

Per approfondire vail al sito del MIUR

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati