CRA Emilia Romagna, la Rete Verità e Giustizia chiederà alla Regione una commissione d’inchiesta sul Covid-19. Presidio venerdì 10 alle 15 (copia 1)

Nazionale -

Dopo il presidio tenutosi il 9 giugno davanti alla Regione per portare il grido di rabbia degli operatori e dei familiari dei pazienti deceduti per Covid-19, USB ed i comitati  hanno ottenuto un incontro il 10 luglio alle ore 15 in viale Aldo Moro 21.

In questi mesi abbiamo voluto portare alla luce quanto è accaduto all'interno delle CRA denunciando pubblicamente il muro di silenzio che è stato costruito nella nostra regione intorno ai decessi ed ai contagi avvenuti nelle strutture socio-sanitarie. Gli eventi che si sono verificati in questi mesi di emergenza sanitaria hanno messo in evidenza il fallimento di un modello socio-sanitario basato sul taglio delle risorse e sulla privatizzazione dei servizi a scapito della salute e della sicurezza di utenti e lavoratori. Per questo motivo, il 10 luglio chiederemo che venga istituita una commissione di inchiesta che veda protagonisti i familiari e le parti sociali e che venga istituito un tavolo permanente per ridiscutere il sistema degli accreditamenti e mettere al centro il diritto alla salute universale e i diritti dei lavoratori. 

Invitiamo tutti a partecipare al presidio in solidarietà alla “Rete regionale Verità e Giustizia per operatori e pazienti” che si terrà durante l'incontro venerdì 10 luglio alle ore 15 in viale Aldo Moro 21.

Rete regionale Verità e Giustizia per operatori e pazienti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni